Dungeon e Draghi » Regole » Magia » Scuole di Magia

Scuole di Magia

Le accademie di magia raggruppano gli incantesimi in otto categorie dette scuole di magia. Gli studiosi, in particolare i maghi, applicano queste categorie a tutti gli incantesimi, credendo che tutta la magia funzioni essenzialmente allo stesso modo, che derivi da uno studio rigoroso o venga conferita da una divinità.

Le scuole di magia aiutano a descrivere gli incantesimi; non hanno delle proprie regole, sebbene alcune regole possano fare riferimento a queste scuole.

Abiurazione

Riguarda incantesimi di natura protettiva, sebbene ne contenga anche alcuni dall’uso aggressivo. Questi incantesimi creano barriere magiche, negano effetti dannosi, danneggiano i violatori, o bandiscono le creature in altri piani di esistenza. 

Ammaliamento

Riguarda incantesimi che agiscono sulla mente altrui, influenzandone o controllandone il comportamento. Questi incantesimi possono far sì che i nemici considerino l’incantatore un amico, forzare creature a effettuare determinate azioni, o addirittura controllare un’altra creatura come fosse una marionetta.

Divinazione

Riguarda incantesimi che rivelano informazioni nella forma di segreti da tempo dimenticati, visioni del futuro, la posizione di oggetti nascosti, la verità dietro le illusioni o immagini di persone e luoghi lontani.

Evocazione

Riguarda incantesimi che trasportano oggetti e creature da un luogo all’altro. Alcuni incantesimi richiamano creature o oggetti al fianco dell’incantatore, mentre altri permettono all’incantatore di teletrasportarsi da un luogo a un altro. Alcune evocazioni creano oggetti o effetti dal nulla. 

Illusione

Riguarda incantesimi che ingannano i sensi e la mente altrui. Fanno vedere alle persone cose che non esistono, non gli fanno notare le cose che esistono, fanno udire rumori fasulli o ricordare cose che non sono mai accadute. Alcune illusioni creano immagini spettrali che chiunque può vedere, ma le illusioni più insidiose impiantano un’immagine direttamente nella mente di una creatura.

Invocazione

Riguarda incantesimi che manipolano l’energia magica per produrre un effetto desiderato. Alcuni creano esplosioni di fuoco o fulmini, altri incanalano l’energia positiva per curare le ferite.

Necromanzia

Riguarda incantesimi che manipolano le energie della vita e della morte. Questi incantesimi possono conferire una riserva aggiuntiva di forza vitale, risucchiare l’energia vitale da un’altra creatura, creare non morti o addirittura riportare in vita i morti.
Creare non morti tramite l’uso di incantesimi di necromanzia come animare morti non è un’azione buona, e solo gli incantatori malvagi fanno frequentemente uso di questo incantesimo. 

Trasmutazione

Riguarda incantesimi che cambiano le proprietà di una creatura, oggetto o ambiente. Possono trasformare un nemico in una creatura innocua, aumentare la forza di un alleato, far spostare un oggetto agli ordini dell’incantatore o potenziare le capacità di guarigione innate di una creatura per farle recuperare più in fretta da una ferita.