Vai al contenuto
Dungeon e Draghi » News » Guida di Volo ai Mostri

Guida di Volo ai Mostri

    Guida di Volo ai Mostri Copertina

    E’ stata finalmente annunciata la traduzione in lingua italiana della Guida di Volo ai Mostri, il cui titolo originale è Volo’s Guide to Monsters, pubblicata nel 2016.

    Volothamp “Volo” Geddarm, è un narratore e viaggiatore leggendario, spesso in contrasto con il potente mago Elminster, che preferisce che alcune notizie non vengano divulgate.

    Con l’aiuto e le annotazioni del mago, Volo pubblica un trattato sulla tradizione dei mostri e nasce così la Guida di Volo ai Mostri.

    Il tono generale del libro è abbastanza neutro, non ha una narrazione dalla personale prospettiva di Volo.

    La particolarità di questa guida per la 5° edizione, è che offre molte informazioni sulla storia dei mostri e sul perché agiscono in una certa maniera. L’attenzione, quindi, è rivolta sul comportamento e sulle motivazioni, non sulle meccaniche.

    La guida può essere suddivisa in tre parti:

    • nuove creature nel bestiario
    • una discussione generale sulle più popolari tipologie di mostri (beholder, giganti, gnoll, bugbear, goblin, hobgoblin, streghe, coboldi, mind flayer, orchi e yuan-ti)
    • nuove razze giocabili.

    Le nuove razze della Guida di Volo ai Mostri

    Ci sono dodici nuove razze, suddivise in quelle più tipiche e quelle mostruose.

    Le classiche:

    • l’Aasimar, personaggio con sangue celestiale nelle vene, il cui cugino infernale, il Tiefling, si trova nel Manuale del Giocatore.
    • I Firbolg, guardiani delle foreste, inclini a diventare druidi. Trovare un avventuriero Firbolg è piuttosto inusuale in quanto ha bisogno di una ragione specifica per compiere questa scelta, che deve andare ben oltre la semplice voglia di viaggiare o l’ambizione.
    • I Goliath, danno importanza alla correttezza, ciò li porta ad avere un allineamento legale neutrale. Generalmente molto atletici.
    • I Kenku, grandi uccelli incapaci di volare, ma agili e con innate capacità criminali. Non possono parlare ma solo imitare i suoni.
    • I Lucertoloidi, hanno un’incapacità di provare emozioni alla stessa maniera delle razze comuni.
    • I Tabaxi, si adattano perfettamente alla mentalità dell’avventuriero in quanto sono molto curiosi e hanno una particolare dote nel ricercare informazioni. In termini di regole, sono agili e percettivi, proprio come i felini.
    • I Tritoni, una razza umanoide acquatica. Sono nobili ma arroganti, spesso ignoranti riguardo al mondo di superficie.

    Le razze mostruose:

    Il manuale avverte che queste sei razze non sono state progettate per essere perfettamente bilanciate con le razze standard del giocatore, ma che potrebbero risultare più deboli o più forti.

    Non ci resta che attendere settembre, mese di uscita del manuale.