Vai al contenuto
Dungeon e Draghi » Lore » Lore Luoghi » Mirabar

Mirabar

Mirabar

Mirabar è una città mineraria di grande ricchezza situata sulla Costa della Spada. Si trova su di una collinetta ai piedi della riva settentrionale del fiume Mirar. La città è popolata da tozzi edifici in pietra e alcune torri. Le mura sono estremamente spesse e in pendenza, questo per permettere all’acqua piovana di gelare durante l’inverno, rendendo la superficie scivolosa e invalicabile per qualsiasi nemico. L’area intorno alla città è disseminata di miniere a cielo aperto e cumuli di roccia. Le strade portano sotto la catena montuosa Spina del Mondo, dove si trovano le principali miniere, luogo di produzione di metalli e pietre preziose.


Non c’è praticamente alcun crimine in città in quanto ben difesa dall’Ascia di Mirabar, un esercito di circa duemila unità, di cui cinquecento nani e il resto umani. Mirabar inoltre, si serve del Distretto dell’Ombra, un’organizzazione di ladri professionisti che monitorano potenziali criminali.

I luoghi degni di nota sono:

  • Sala dei Fuochi, una grande sala fiancheggiata da fornaci, capace di ospitare oltre duemila persone
  • Undercity, il centro di tutte le miniere a Mirabar, sorvegliato dall’Ascia di Mirabar
  • Piazza Undercity, l’area che ospita l’ingresso ad Undercity tramite una scala, seguita da un ascensore che attraversa in un pozzo profondo centinaia di piedi

Storia

Mirabar fu costruita sulle fondamenta della Torre di Ferro del regno nanico di Gharraghaur, sede delle miniere più accessibili e abbondanti di tutto il Nord.

Proprio per questo motivo, la città è stata vittima di diversi attacchi, ma i principali furono due. Nel 1253 CV un’orda di orchi si scagliò sul muro occidentale. Quel primo attacco fu però un diversivo, in quanto il vero assalto avvenne sul muro orientale. Torgar Hammerstriker, nano dall’aspetto duro, nonché comandante dell’Ascia di Mirabar a quell’epoca, combattè in prima linea a difesa del muro orientale. Il secondo evento degno di nota fu l’offensiva nel 1371 CV, da parte di un esercito goblin.

Nel 1367 CV, una maga umana di nome Shoudra Stargleam, detta Sceptrana, divenne la marchesa di Mirabar. Tale titolo è detenuto dal sovrano della città ed è ereditario. Ha autorità sugli accordi commerciali di Mirabar ed è accompagnata sempre da un Consiglio.

Mirabar e Mithral Hall

Sotto la Spina del Mondo si trova anche Mithral Hall, la roccaforte nanica più conosciuta del Faerûn. Questo regno ha avuto una lunga storia di tragedie e trionfi, durante la quale fu anche chiuso e riaperto agli abitanti.

Proprio la riapertura di Mithral Hall, fece scoppiare le tensioni a Mirabar in quanto le sue miniere abbondavano di metallo rispetto a quest’ultima. Ciò portò molti clienti a cambiare fornitore, da Mirabar a Mithral Hall. Sebbene in pubblico, i cittadini di Mirabar salutassero i compagni nani con calore, in realtà la maggior parte di loro li malediceva per la perdita dei loro acquirenti. Anche i membri del consiglio erano divisi sulla questione, in quanto alcuni accolsero i loro nuovi rivali come un invito ai minatori a lavorare di più per aumentare la loro produzione. Altri avrebbero voluto confiscare tutte le carovane commerciali della concorrenza, ma ciò non si attuò mai in quanto si concordava sul fatto che tale decisione avrebbe potuto provocare una guerra.

La visita di Re Bruenor Battlehammer di Mithral Hall a Mirabar, nel 1370 CV, provocò scalpore in quanto alcuni dei nani, tra cui Torgar Hammerstriker, socializzarono con lui e la sua carovana. Proprio quest’ultimo, comprese il potenziale di un’unione tra le due roccaforti, lavorando insieme per fornire un’ampia gamma di merci. Quando la marchesa si rifiutò di cedere sulla questione, Torgar lasciò Mirabar per Mithral Hall, un’azione che suscitò molta tensione politica a Mirabar.

Commercio di Mirabar

Dal 1368 CV è la città più ricca a nord di Waterdeep. La principale fonte di commercio per Mirabar sono le pietre e gemme estratte dalle miniere, gestite da circa un migliaio di nani, i quali hanno obiettivi giornalieri fissati dal Consiglio. Sebbene le profondità più oscure delle miniere contengano minerali di migliore qualità, sono molto più pericolose a causa dei mostri che le abitano. Inoltre, Mirabar non può permettersi di interrompere la produzione al fine di individuare ulteriori cavità da cui estrarre minerali.

Gli artigiani si occupano della lavorazione di pietra e metalli. Dopo essere stata sapientemente tagliata e definita, la pietra viene esportata. Alcuni edifici ad Amn, Baldur’s Gate, Luskan e Waterdeep utilizzano proprio la pietra di Mirabar, tipicamente quella estratta dalle aree a ovest o sud della città.

Qualsiasi pietra senza valore viene frantumata e utilizzata per migliorare le strade della città.