Vai al contenuto

Cavaliere

Il Cavaliere è un combattente che giura fedeltà a sovrani, ordini religiosi, e nobili cause. L’allineamento del cavaliere determina fino a che punto è disposto ad onorare il suo giuramento.

Sfida

3 (700 PE)

Taglia

Media

Tipo

Umanoide (qualsiasi razza)

Allineamento

Qualsiasi allineamento

Caratteristica Punteggio Modificatore
Forza 16 +3
Destrezza 11 +0
Costituzione 14 +2
Intelligenza 11 +0
Saggezza 11 +0
Carisma 15 +2

Classe Armatura

18 (armatura di piastre)

Punti Ferita

52 (8d8 + 16)

Velocità

9 m

Tiri Salvezza

Costituzione +4, Saggezza +2

Sensi

Percezione passiva 10

Linguaggi

Una qualsiasi lingua (di solito il Comune)

Coraggioso

Il cavaliere ha vantaggio ai tiri salvezza contro l’essere spaventato.

Azioni

Multiattacco

Il cavaliere effettua due attacchi da mischia.

Spada Grossa

Attacco con Arma da Mischia: +5 a colpire, portata 1,5 m, un bersaglio.
Colpisce: 10 (2d6 + 3) danni taglienti.

Balestra Pesante

Attacco con Arma a Gittata: +2 a colpire, gittata 30/120 m, un bersaglio.
Colpisce: 5 (1d10) perforanti.

Autorità (Ricarica dopo un Riposo Breve o Lungo)

Per 1 minuto, il cavaliere può pronunciare un comando speciale o avvertimento ogni qualvolta una creatura non ostile entro 9 metri da lui, e che possa vedere, effettua un tiro di attacco o tiro salvezza. La creatura può sommare un d4 al suo tiro purchè possa udire e comprendere il cavaliere. Una creatura può beneficiare di un solo dado Autorità alla volta. Questo effetto termina se il cavaliere è inabile.

Reazioni

Parata

Il cavaliere può aggiungere 2 alla sua CA contro un attacco da mischia che lo colpirebbe. Per farlo, il cavaliere deve vedere l’attaccante e star impugnando un’arma da mischia.